Rovigo, 19 aprile 2024Best Western Hotel Cristallo di Rovigo celebra la Giornata della TerraEarth Day 2024.

Lunedì 22 aprile tutto il mondo si mobilita per la ricorrenza che invita a proteggere il nostro pianeta, la Giornata della Terra riconosciuta in 193 Paesi in tutto il mondo.

Per la Giornata della Terra 2024, BWH Hotels Italia & Malta, Gruppo alberghiero del quale fa parte Best Western Hotel Cristallo, ha scelto di supportare il progetto dedicato a Valle Cà Pisani, un’area di 750 ettari nel parco naturale regionale veneto del Delta del Po.

Walter Marcheselli, il proprietario dell’albergo, è impegnato da tempo in pratiche di sostenibilità per questa struttura. Inoltre, in qualità di Presidente di BWH Hotels Italia & Malta è promotore in prima persona dei progetti, delle buone pratiche e della consapevolezza dell’impatto che hotellerie e turismo hanno sul nostro ambiente.

Sono particolarmente felice e orgoglioso di questa iniziativa, quest’anno. Da albergatore da sempre attivo sul nostro territorio perché invita a proteggere un’area naturale tanto ricca quanto estremamente delicata. In hotel ho da sempre promosso le iniziative di sostenibilità ambientale e buone pratiche: dalle azioni contro ogni tipo di spreco, alla riduzione della plastica monouso con la costante attenzione a innovazioni per mitigare gli impatti e rispondere alle esigenze dei nostri ospiti. Da Presidente del Gruppo alberghiero perché riporta l’attenzione su un tema cruciale per il futuro di tutti: l’impatto di turismo e hotellerie sul pianeta” commenta così Walter Marcheselli il progetto in occasione della Giornata della Terra 2024.

Le azioni concrete attuate in albergo per la sostenibilità spiccano:  l’ impianto solare per la produzione di acqua calda, impianto di aria condizionata e riscaldamento di ultima generazione, infissi ad alto isolamento, domotica nelle camere e aree comuni per la gestione energetica e termica, luci interne ed esterne a Led.

Per sostenere l’economia locale accordi con fornitori del territorio e a km zero oltre a privilegiare forniture da aziende con bilanci di sostenibilità. A breve, inoltre, saranno disponibili colonnine per la ricarica di auto elettriche.

L’iniziativa è guidata da UP2YOU, startup impegnata nella lotta al cambiamento climatico tramite tecnologie innovative, ed è dedicata a preservare il delicato equilibrio di ecosistemi di terra e acqua unici nel loro genere di Valle Cà Pisani.

Valle Cà Pisani è un progetto italiano certificato βneutral, sviluppato su una superficie complessiva di 750 ettari presso la zona nord del parco naturale regionale veneto del Delta del Po. Attraverso l’acquacoltura, l’iniziativa mantiene l’equilibrio biologico di ecosistemi in acqua e in terra emersa unici nel loro genere. Il mantenimento di un sano substrato algale consente la fissazione di CO₂ dall’atmosfera ovvero la riduzione dei gas serra.

Sono numerose anche le specie animali protette – Fratino, Anguille, Orate, Spigole e Spinarello – e dodici diverse specie vegetali preservate.

L’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, adottata da tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite nel 2015, fornisce un modello condiviso per la pace e la prosperità delle persone e del pianeta, ora e in futuro. Al centro ci sono i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile. Gli SDGs ricoperti da Valle Ca Pisani riguardano l’adozione di misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze.

Le Nazioni Unite promuovono ogni anno la Giornata della Terra, un mese e un giorno dopo l’equinozio di primavera, il 22 aprile. La prima Giornata della Terra, nel 1970, ha mobilitato milioni di cittadini dando vita al moderno movimento ambientalista. Da allora, la ricorrenza si è evoluta e coinvolge oggi 193 Paesi.

Bologna, 21 marzo 2024 – Il Best Western City Hotel è una struttura alberghiera nel cuore del quartiere Bolognina, vicino alla Stazione Centrale e a due passi da Piazza dell’Unità. Da quarantasei anni una gestione famigliare ha visto avvicendarsi, prima la Signora Clelia Cappelli poi, nel 1986, il genero Celso De Scrilli -attualmente presidente di Federalberghi Bologna alla quale il Best Western City Hotel aderisce e vicepresidente Confcommercio Ascom Bologna -e, da cinque anni, la figlia Maria De Scrilli che ha seguito direttamente la certificazione GSTC del City Hotel.

Ristrutturato completamente nel 2006 il Best Western City Hotel è, principalmente, un hotel business con un’alta occupazione straniera (pari al 39%) e caratterizzato da soggiorni brevi (1-2 notti) per l’80% dei casi.

Il progetto di certificazione sviluppato da Best Western City Hotel – oggi qui presentato – nasce dalla collaborazione con BWH Hotels Italia & Malta – al quale l’albergo è affiliato da molti anni e che, da inizio 2024, ha concluso un processo di evoluzione nella governance diventando Società Benefit.  Il Gruppo alberghiero ha supportato il City Hotel in questo processo e indicato l’orientamento e le linee guida poiché, fin dal 2009, è impegnato in una serie di programmi e azioni concrete per contenere gli impatti degli hotel affiliati al network. Dagli assesment alla riduzione della plastica mono-uso negli alberghi fino al supporto nelle certificazioni, BWH Hotels Italia & Malta offre ai suoi alberghi una composita serie di strumenti in costante evoluzione in tutto l’ambito ESG.

Un approccio fondamentale allo sviluppo di questo certificato GSTC si trova già nel Codice Etico del City Hotel Srl. Nella “mission” e nella relazione con la comunità sono esplicitati i temi della tutela dell’ambiente, dell’impatto locale, e della valorizzazione delle comunità locali indispensabili per affrontare e promuovere un processo di cambiamento come la sostenibilità e la responsabilità sociale nel mondo del turismo.

“Abbiamo iniziato questo percorso per ottenere la certificazione GSTC a maggio 2023 con l’impegno fondamentale di integrare la sostenibilità nella nostra strategia che non significa per forza fare qualcosa in più. Quello che è richiesto è di cambiare l’approccio nella gestione e organizzazione della struttura, nelle singole scelte quotidiane attivando così un processo di miglioramento continuo. La chiamata all’azione riguarda tutte le singole persone che vivono l’albergo: personale, fornitori e non da ultimo i clienti. L’impatto positivo più grande e immediato che le nostre scelte hanno, non sono principalmente sull’ambiente, ma soprattutto sulla società, sulla cultura, sul nostro territorio e sulla struttura” spiega Maria De Scrilli, titolare Best Western City Hotel.

“Prima di tutto è stata fatta un’analisi preliminare per prendere consapevolezza e individuare i punti di miglioramento: abbiamo definito obiettivi chiari e concreti con lo scopo di ottimizzare i processi, sensibilizzare i clienti, selezionare fornitori locali e in linea con i nostri obiettivi di sostenibilità, migliorare l’impegno e la relazione con la comunità, attirare collaboratori e migliorare il posizionamento dell’albergo. Alcuni esempi concreti delle azioni che abbiamo intrapreso sono: ad oggi acquistiamo più del 49% dei beni da aziende di Bologna e provincia, 15% da aziende regionali e il 34 % da fornitori nazionali. Per quanto riguarda i servizi solo il 5,4 % sono fornitori esteri, il 41% nazionali, 11% regionali e 43% provinciali. Promuoviamo souvenir locali e sostenibili, come i tortellini porta chiave di Double Trouble, sensibilizziamo il cliente rispetto alla problematica dello stress idrogeologico del nostro territorio (Water Risk Atlas molto alto – https://www.wri.org/aqueduct ) e manteniamo alta l’attenzione alle tematiche di sostenibilità ambientale, attraverso il programma Go.Get.Green di Best Western,  per ridurre i consumi di acqua, evitando il cambio delle lenzuola e la pulizia quotidiana della stanza” continua Maria De Scrilli.

“Monitoriamo giornalmente la spazzatura prodotta dai diversi reparti e i consumi di acqua, energia e gas, in modo da porci obiettivi misurabili di miglioramento. Già nel 2016 abbiamo installato pannelli fotovoltaici che ci permettono di ridurre l’acquisto di energia e l’anno scorso abbiamo acquistato 50% della nostra energia con certificati GOP, con l’obiettivo di passare al 100% di energia rinnovabile. Doniamo quanto non è più necessario in albergo, ma ancora in buone condizioni, a chi può dargli una seconda vita: a dicembre abbiamo donato più di 40 materassi all’Opera di padre Marella, l’anno scorso abbiamo sostenuto l’associazione amici di San Petronio per il restauro della basilica e collaboriamo con i commercianti della zona per migliorare e supportare il nostro quartiere.

Siamo consapevoli che la certificazione non rappresenta un traguardo conclusivo, bensì il primo passo verso un costante miglioramento. Riconosciamo che le nostre azioni, sebbene importanti, non sono da sole sufficienti né risolutive; esse, tuttavia, giocano un ruolo cruciale poiché la comunità è formata da singoli individui e le decisioni personali influenzano quelle della collettività. Sarebbe un ottimo risultato se altri alberghi del territorio si impegnassero a conseguire la certificazione GSTC e sarei molto orgogliosa della mia città se diventasse una delle poche destinazioni in Italia certificate GSTC, garantendo così un turismo sostenibile, supportando le imprese del territorio e, non da ultimo, una miglior qualità di vita per tutti noi bolognesi” conclude Maria De Scrilli, titolare Best Western City Hotel.

“Vireo Srl è più che lieta di annunciare che l’hotel Best Western City Hotel ha ottenuto, con successo, la prestigiosa Certificazione GSTC (Global Sustainable Tourism Council) grazie all’impegno e alla dedizione verso la sostenibilità. Il GSTC è il principale schema per il turismo sostenibile, riconosciuto a livello globale. Essere certificati GSTC rappresenta quindi un traguardo significativo per il Best Western City Hotel perché permette di supportare, tramite la certificazione, l’impegno verso la sostenibilità. Vireo Srl, l’ente di certificazione leader nel settore, ha certificato il Best Western City Hotel attraverso i suoi controlli e ha emesso il certificato GSTC. Vireo, tramite un suo auditor qualificato, ha svolto la verifica presso la struttura, garantendo quindi che tutte le pratiche e le iniziative fossero veritiere, supportate da evidenze e infine conformi ai criteri dello standard GTSC.

L’ottenimento della Certificazione GSTC da parte del Best Western City Hotel nel febbraio 2024 è il risultato di un impegno a lungo termine per promuovere e praticare il turismo sostenibile. Il Best Western City Hotel si distingue ora come un buon esempio di impegno nel turismo sostenibile, ispirando altri a seguire il suo esempio e a impegnarsi per un turismo più responsabile per tutti.” dichiara Luigi Mazzaglia, CEO Vireo Srl.

“Siamo molto orgogliosi di avere avuto l’opportunità di accompagnare il Best Western City Hotel alla certificazione GSTC.  Maria De Scrilli e tutto il suo staff hanno voluto fortemente esprimere il loro impegno e la loro determinazione con la consapevolezza che è necessario essere protagonisti attivi per innescare meccanismi virtuosi legati ad un processo di cambiamento responsabile, per il bene non solo dell’azienda stessa, ma anche per la comunità ed il territorio in cui essa opera.
Virtou nasce da tre professionisti del turismo accomunati da valori ed obiettivi.
Il percorso di certificazione, sperimentato prima direttamente in modo pratico e concreto, è stato  un processo di consapevolezza per definire un impegno preciso nei confronti della sostenibilità come forma di responsabilità sociale dell’impresa stessa, una opportunità per coinvolgere gli stakeholder nel proprio impegno e per dimostrare al mercato il valore etico dell’attività imprenditoriale, come elemento distintivo” spiega Stefania Zanuso, Direttore Virtou.

“L’impegno assunto con il progetto Virtou è quello di accompagnare imprese e destinazioni turistiche ad una gestione sostenibile per garantire loro uno sviluppo generazionale responsabile nei confronti dell’ambiente, delle comunità e del futuro delle imprese stesse. Desideriamo accrescere la consapevolezza imprenditoriale e gestionale nei confronti della responsabilità sociale, ambientale ed economica delle comunità in cui ciascuna impresa e destinazione turistica opera.
Oggi, più che mai, l’adozione di una  gestione sostenibile consapevole, diventa una opportunità che punta verso il miglioramento continuo e che porta, nel medio e lungo periodo,  a risultati concreti e misurabili . Ne citiamo alcuni:

  • efficienza organizzativa e dei processi con ottimizzazione delle relazioni interne e   dei sistemi di controllo;
  • capacità di innovazione dei servizi e dei prodotti per anticipare le aspettative degli stakeholder e del mercato;
  • reputazione aziendale e distinzione dai competitors;
  • attrattività per finanziatori e accessibilità al credito;
  • valorizzazione delle risorse umane.
    Un grande complimento, quindi, a Best Western City Hotel per la determinazione e la volontà nel voler raggiungere questo importante obiettivo che, siamo certi, sarà di esempio per molti” conclude Stefania Zanuso.

“L’impegno che il nostro sistema associativo confederale ha profuso, negli ultimi anni, per lo sviluppo di fondamentali processi di cambiamento per le imprese – come quelli, ad esempio, dell’innovazione digitale e della parità di genere – ha creato un forte coinvolgimento anche nella società perché lì si sono attivati significativi rinnovamenti sociali e culturali. Le numerose e importanti esperienze maturate nel mondo imprenditoriale, nella rappresentanza associativa e nella promozione e valorizzazione turistica, hanno dato all’amico e collega Celso De Scrilli, la possibilità di avere una visione ampia e approfondita di questi contesti oltreché di sperimentarne, attraverso i più evoluti strumenti in campo come quello della certificazione qui presentata, nuovi approcci e gestioni. Questo progetto di certificazione è sicuramente un indispensabile apri pista per Bologna e per tutti coloro che stanno pensando di intraprendere un percorso analogo” dichiara Enrico Postacchini, Presidente Confcommercio Ascom Bologna.

 

Parkhotel Laurin, WorldHotels Elite
Intervista ad Andreas Flückiger, General Manager 

 

D. Buongiorno, Andreas, è un piacere parlare insieme oggi di WorldHotels Elite Parkhotel Laurin, a Bolzan. Da quanto tempo è Direttore Generale qui?

Sono qui da due anni ormai, prima lavoravo in 5 continenti, e ora sono arrivato al 6°.

D. Questo deve aver portato un’enorme esperienza al suo ruolo! Ha un posto preferito tra quelli in cui hai vissuto?

Non direi che c’è un posto preferito, ma l’America Latina è stata assolutamente speciale, l’Ecuador e il Perù in particolare.

D. Tornando alla splendida Bolzano, lei si riferisce all’albergo come Bolzano ‘s Foremost Hotel, può dirci come ha ottenuto questo titolo?

È il nostro continuo impegno a migliorare la qualità del nostro hotel storicamente iconico. La qualità viene sempre prima di tutto. Aggiorniamo costantemente le nostre strutture e la manutenzione. Le camere hanno ormai più di 30 anni e ogni anno conduciamo lavori di ristrutturazione e ristrutturazione: per esempio con i pavimenti in parquet moderno con bellissimi tappeti al posto della moquette, il tutto rispettando la storia e l’integrità del design. L’ascensore è quello originale, costruito nel 1910 e dotato di panchine tradizionali, è stato completamente ristrutturato nel rispetto del progetto iniziale con tecnologia moderna e stiamo aggiungendo il suo collegamento al piano seminterrato.

D. Perché così tante persone si sentono a casa al Parkhotel Laurin?

E’ un ambiente unico, dove regna il relax: sto cercando di evitare il cliché del ‘sentirsi a casa’, ma nonostante la grandiosa architettura dell’hotel, gli ospiti non sentono il bisogno di vestirsi bene, manteniamo l’atmosfera informale e anche i nostri ospiti ce lo hanno detto. I giardini all’inglese all’esterno sono lussureggianti ma imperfetti, anche questo lo rende affascinante.

D. Il Parkhotel Laurin nasce come Grand Hotel nel 1910, può raccontarci un po’ la storia dell’hotel?

L’hotel è stato commissionato e costruito dalla famiglia Staffler nel 1910 ed è ora gestito dalla 3a generazione. La famiglia arrivò a Bolzano nel 19° secolo e il nonno costruì l’hotel. Si tratta di un edificio particolarmente amato, poiché altri edifici in stile Art Déco sono stati abbattuti o distrutti. Il Parkhotel Laurin è stato parzialmente danneggiato durante la Seconda guerra mondiale a causa della sua vicinanza alla stazione ferroviaria, ma è stato amato e preservato di generazione in generazione. Abbiamo visto molti personaggi famosi divertirsi qui e l’albergo è anche molto amato dalla comunità dei bolzanini. È interessante notare che è stato uno dei primi hotel ad avere l’elettricità in tutte le camere e un proprio rifornimento di benzina. L'”originale”, come l’attuale signor Franz Staffler era un vero visionario, ma si dedicava a preservare la storia della zona. In tutto l’hotel sono presenti affreschi originali del 1911, che sono stati restaurati anni dopo, adornando le pareti più alte del bar con le storie del (piccolo) Re Laurino. La vita scorre attraverso l’hotel, riflettendo il carisma e la visione architettonica della famiglia Staffer. È molto importante notare che l’hotel non è gestito direttamente dalla famiglia -come accade in molti hotel della zona – ma sono sempre presenti per garantire che la visione viva e respiri fino ad oggi.

D. La tenuta in sé è stupenda, in che modo si collega alla sua storia e in che modo influisce sull’esperienza dell’ospite?

È parte integrante dell’esperienza. Dove ci troviamo, dove altro si trova un hotel così storicamente grande con il suo parco nel centro del centro? Ogni stagione qui porta nuovi aspetti e gioia per l’ospite. Non appena il tempo lo permette, tutti si spostano all’esterno per godersi il fresco degli alberi. Nei giardini, nelle sale bar e da pranzo all’aperto e nella nuova piscina in costruzione, C’è una tenda in costruzione accanto alla cucina all’aperto. La storia del Parkhotel Laurin ti segue e si ritrova in tutti i piccoli dettagli, Ovunque si guardi c’è un’opera d’arte originale: ogni camera è caratterizzata da un dipinto e l’artista è raccontato nei portachiavi magnetici personalizzati.

D. Può parlarci della bellissima architettura e dell’interior design, da dove è nata l’ispirazione?

Tutti gli input progettuali e architettonici provengono dallo stesso Staffler, e le nuove caratteristiche del design sono state integrate organicamente per modernizzare, pur mantenendo l’aspetto e l’atmosfera originali.

D. Sembra esserci una miscela di arte moderna e architettura storica: l’equilibrio di questi due elementi è fondamentale per il design?

Sì, è parte integrante del design e proviene dalla proprietà originale, ha adorato l’approccio e torna alla sua natura visionaria. Abbiamo creato una nuovissima suite, che si chiama ‘Suite 1910’ e si trova sopra il nuovo ristorante in serra ‘ConTanima’ nei giardini: la suite presenta una porta in legno splendidamente incorniciata e un audace pezzo di arte moderna e accenti verdi botanici, il tutto perfettamente amalgamato in mobili originali dell’epoca.

D. Pensa che i confini tra soggiorni di piacere e di lavoro si stiano affievolendo?

Sì, e abbiamo bisogno di entrambi. Il nostro hotel è stagionale, ci adattiamo a qualsiasi condizione meteo per offrire contestualmente soggiorni di piacere tutto l’anno e offerte business. Riteniamo che offrendo un ambiente accogliente e informale, i turisti a Bolzano si integrino piacevolmente con gli ospiti d’affari. Da Pasqua in poi di solito vediamo più viaggiatori ma settembre è alta stagione per entrambi.

D. Quali sono i valori del marchio Parkhotel Laurin? Come si riflettono durante un soggiorno?

Vivi la vita di Laurin! È difficile da descrivere, significa tutto e niente allo stesso tempo! Il termine tedesco “Lässige Durchlässigkeit” sembra il più appropriato, traducendosi approssimativamente come “permeabilità casuale”, che significa una capacità imprevedibile di arrivare al cuore delle persone. Ognuno qui vive la propria vita rilassata e informale; Gli ospiti possono scendere in accappatoio e a nessuno dispiacerebbe. Un altro segno del nostro calore e della nostra informalità è che molti più locali che ospiti dell’hotel affollano il bar, si sentono a proprio agio e vengono qui per rilassarsi e disfare la loro settimana, e non si sentono in colpa se indossano i jeans.

D. Cosa c’è di imprevedibile o inaspettato in Parkhotel Laurin?

Il giardino! Si tratta di un parco di 4.000 mq che circonda il nostro edificio. E il bar caldo, vivace e accogliente, che è pieno di vita e completamente diverso da quello che la facciata dell’hotel potrebbe trasmettere.

D. Avete eventi speciali in calendario?

Da 30 anni da ottobre a maggio offriamo musica dal vivo e jazz ogni venerdì; DJ e aperitivo a buffet ogni giovedì e un pianista ogni sabato: è un punto fermo di Bolzano, dove la gente del posto non vede l’ora di visitare. A volte ospitiamo gruppi rock in giardino, se sono in visita in città, spesso ci chiedono se possono avere una serata in più e suonare e noi siamo felici di averli. Siamo pienamente impegnati a sostenere l’arte locale, sponsorizziamo eventi artistici, accogliamo artisti in visita e siamo coinvolti in qualsiasi movimento artistico che abbia bisogno del nostro sostegno. Tutto sommato, il nostro approccio crea un vero senso di comunità, vedrai persino la polizia locale al bar a prendere un caffè!

D. Quali sono le tendenze chiave nel settore dei viaggi e dell’ospitalità di quest’anno che vi entusiasmano particolarmente? Cosa gioca a vostro vantaggio?

Per prima cosa la Sostenibilità: nel 2023 abbiamo ricevuto la certificazione GSTC per le nostre pratiche sostenibili. Questo è qualcosa su cui ci eravamo già da tempo impegnati, non perché fa tendenza ma perché dovrebbe essere parte di tutto ciò che si sta facendo, tenendo sempre d’occhio anche l’impatto finanziario. Alla gente piace viaggiare per il cibo, seguire il sentiero delle stelle Michelin e pianificare viaggi in base a dove si può avere un’ottima esperienza culinaria. Le strade del vino dell’Alto Adige sono riccamente coperte, con un’abbondanza di vigneti su una superficie di terreno relativamente piccola quindi siamo ben posizionati per offrire cibo e vino di provenienza locale a standard molto elevati.

D. Abbiamo un forte impegno nei confronti di EPC: Earth, People and Community, può condividere qualche dettaglio su come questi temi vengono attuati al Parkhotel Laurin?

Oltre alla certificazione GSTC, lavoriamo con molti prodotti alimentari locali, l’80% della nostra offerta è costituito da vini e succhi di frutta locali. Risparmiamo elettricità e acqua ove possibile e, soprattutto, siamo un datore di lavoro equo e corretto per il nostro personale. Il nostro investimento nelle pratiche legate alla cultura e il modo in cui investiamo nelle arti e nella comunità locale aiuta a creare una città sostenibile.

D. Cosa amano gli ospiti di Parkhotel Laurin?

Vivono la vita di Laurin! Un buon esempio di questo è il bar e il giardino: il King Laurin Gin è un gin di produzione locale per preparare fantastici Gin Tonic: è ispirato alle erbe e alle piante del nostro giardino ed è prodotto localmente. La nostra dedizione allo spirito della cultura e dell’arte è palpabile per i nostri ospiti e arricchisce il loro soggiorno e l’esperienza della destinazione – ci spinge a investire costantemente in questo.

D. Abbiamo sentito che avete appena aperto un nuovo ristorante gourmet fuori dall’hotel in un ambiente in stile orangerie nel roseto, sembra una favola!

Sì, è il nostro ristorante in serra “ConTanima” perché il proprietario ha voluto dare vita al nostro ristorante gourmet. Per spiegare il nome, Bolzano è sempre stata un luogo di passaggio da nord a sud e chi la percorre lascia sempre il segno, una ‘contaminazione’ o elementi che rimangono con noi a Bolzano. Il nome è anche un gioco di parole di ‘Con tua Anima’ che significa ‘Con la tua anima’, esattamente ciò che il nostro staff mette nella consegna del cibo e delle bevande. Il cibo in sé è mediterraneo con colpi di scena, è abbastanza semplice ma di altissimo livello, sta già attirando una folla fedele di quasi tutti gli ospiti locali e diffondendosi attraverso il passaparola. Abbiamo solo 22 posti a sedere, il che rende l’esperienza esclusiva e piuttosto speciale.

D. Che ruolo ha per voi il food & beverage al Parkhotel Laurin?

Abbiamo trovato l’apertura un’aggiunta importante per la comunità locale, vogliamo essere un hotel per tutti, e abbiamo livelli di prezzo equo per farlo.

D. Quali sono gli investimenti recenti più rilevanti in hotel?

Stiamo costruendo una nuova piscina con caratteristiche benessere: lettini idromassaggio e una sauna nuova di zecca. Accanto a questo stiamo realizzando una nuova terrazza relax e un’area spogliatoio, il tutto all’esterno per godere appieno della lussureggiante area del giardino. Come accennavo stiamo investendo anche nell’aggiornamento delle camere con parquet e tappeti tessuti a mano oltre a un miglioramento della tecnologia disponibile come l’illuminazione, l’aggiunta di prese USB ai comodini, il tutto rispettando lo stile e l’arte originali.

D. Qual è il suo posto preferito all’interno dell’hotel?  E perché?

Il giardino: ti dà un motivo per uscire. Io adoro passeggiare, respirare l’aria, schiarirmi le idee, ti regala una meritata pausa. È anche significativamente più fresco di 3 ° C rispetto a molte parti della città come Walther Platz, quindi è un vero santuario, soprattutto in estate.

D. Se dovessi recarti a Bolzano, cosa consiglieresti assolutamente di fare?

Basta passeggiare e godersi tutto! Trovo che la stagione più bella sia la primavera, adoro sedermi in Walther Platz sotto il sole freddo e vedere la gente che passa, offre i momenti più belli.

D. Qual è la tua visione personale per il Parkhotel Laurin?

Vogliamo esemplificare come il Parkhotel Laurin sia la scelta indiscussa per un soggiorno a Bolzano. È una vera istituzione, accogliamo ospiti da tutto il mondo e siamo orgogliosi di essere il cuore dell’Alto Adige urbano. Il futuro è imprevedibile ma i nostri valori rimangono gli stessi: vogliamo fondere il fascino del grand hotel con lo stile di vita contemporaneo, creare un mix di città e natura, fondere l’autenticità regionale con l’apertura globale e l’eleganza italiana con la tradizione alpina, per creare un’esperienza unica per gli ospiti. Sia per i viaggiatori internazionali che per la gente del posto, siamo il rifugio vivace per eccellenza, e questo è qualcosa che lavoriamo duramente per proteggere e sostenere in futuro.

 

Intervista condotta da Joanna Becker-Birck, PR & Communications Director Worldhotels

 

Per la sua fase di rilancio l’albergo sceglie il brand Best Western Plus 

Grazie al Centro Congressi con nove sale meeting per eventi fino a 600 persone
si consolida l’offerta MICE del Gruppo a Milano

 

Milano, 7 marzo 2024 – Nuova affiliazione a Milano per BWH Hotels Italia & Malta.

 

The Hub Hotel, struttura nota per la sua posizione strategica per l’accesso a Milano, ha scelto il brand Best Western Plus per la sua nuova fase di rilancio sul mercato.

Best Western Plus The HUB Hotel sarà prenotabile sui sistemi del Gruppo a partire dal 14 marzo 2024.

 

Aldo Grassi, Presidente del Consiglio di Amministrazione di IMMOFIN S.p.A., società proprietaria dell’albergo ha dichiarato: “The Hub è il nostro primo hotel all’interno del network BWH. Per questa nuova gestione. affidata a Sirma Hotels S.p.A e diretta da Franco Masilla, abbiamo immediatamente pensato al brand Best Western Plus sia per la sua riconoscibilità globale sia per l’eccellenza dei servizi che assicura agli ospiti.

Con l’affiliazione sappiamo inoltre di contare su un partner affidabile oltre che a un team valido e ampio per il supporto commerciale in ambito MICE e BT”.

 

Fabrizio Doria, Chief Development Officer di BWH Hotels Italia & Malta afferma: “Accogliamo The HUB Hotel con grande orgoglio.

Consolidiamo infatti la nostra offerta su Milano grazie ad un albergo che risponde pienamente alle esigenze del mondo corporate e MICE”.

 

Best Western Plus The HUB Hotel si trova in zona Certosa a Milano offre 162 camere disposte su 14 piani e ha recentemente concluso un intervento di rinnovamento di interior design.

L’offerta per il segmento MICE è ricca e altamente personalizzabile grazie al Centro Congressi all’interno dell’albergo che si compone infatti di nove sale meeting dotate di tecnologia

e flessibilità con un supporto professionale che assicura la riuscita di ogni evento, riunione, meeting.

Tutti dotati di luce naturale, gli spazi accolgono da piccole riunioni con 10 partecipanti fino a grandi eventi con 200 invitati per una capacità complessiva di 600 persone.

 

La proposta ristorativa si declina in due format: Mirror Lounge per un cocktail e un pranzo veloce, e Mirror Restaurant, uno spazio di design affacciato sul giardino, ideale per cocktail e eventi.

L’attività F&B è gestita internamente e cura anche il banqueting: si distingue per la cura e ricerca di qualità, menu variati e personalizzati in base alle esigenze dei clienti.

 

È panoramica la Fitness Area composta da Palestra e Piscina che, grazie alla posizione al quattordicesimo piano, godono di una vista straordinaria e della luce naturale.

Al termine di un radicale restyling riaprirà anche la SPA.

 

Ideale per i target Corporate e MICE, Best Western Plus The HUB Hotel è pronto ad accogliere anche clientela leisure: la posizione strategica per raggiungere i laghi e

le più importanti destinazioni del territorio ne fanno una scelta funzionale anche per i turisti.

 

L’hotel si trova nei pressi dell’uscita della Tangenziale Ovest e a 1 km dall’autostrada A4/A8.

Il servizio transfer gratuito con navetta collega con Fieramilano Rho – Porta Sud – in concomitanza dei maggiori eventi fieristici – la metropolitana Linea 1 Rossa fermata Molino Dorino

e il nuovo Ospedale Galeazzi – Sant’Ambrogio all’interno dell’area MIND – Milano Innovation District- presso Rho Fiera.

FieraMilano City dista 5 km.

 

Per chi viaggia in auto, sono disponibili il garage coperto a pagamento e una stazione di ricarica universale, oltre che per vetture Tesla.

Per tutte le prenotazioni delle new entries del Gruppo è valida la “Promo Doppi Punti” legata al programma fedeltà del Gruppo Best Western Rewards.

 

Modern. Stylish. Focus. Productive. Professional. Unmatched. Value.
Best Western Plus è il marchio che supera le aspettative di chi soggiorna in hotel grazie a camere e spazi comuni con arredi di design curati e armonici.
È l’espressione iconica della passione di Best Western per offrire il più alto grado di ospitalità ai viaggiatori di oggi con elevati standard di eccellenza.

 

 

Milano, 19 febbraio 2024 – Nasce People Care, il nuovo filone di iniziative in ambito HR pensate per gli alberghi BWH Hotels Italia & Malta: una serie di strumenti concreti per attrarre, selezionare, formare e far crescere i collaboratori, con attenzione al loro benessere, anche grazie a piani di welfare declinati sulle strutture alberghiere. 

L’ iniziativa, nata dalla volontà degli imprenditori alberghieri, è destinata al benessere dei collaboratori 

La gestione opportuna e attenta delle risorse umane è sempre più un fattore critico per le aziende dell’hospitality. Conoscere e comprendere come siano mutate le esigenze dei collaboratori, quali siano gli strumenti più idonei oggi disponibili per ogni passaggio della vita in azienda è essenziale per le strutture di qualsiasi dimensione: dai processi ricerca e selezione alla formazione costante fino alla gestione dei processi di crescita interna e il welfare. 

BWH Hotels Italia & Malta si pone come supporto e guida agli hotel affiliati e predispone strumenti oltre a progetti master e accordi quadro pensati per gli hotel e pronti ad essere personalizzati e declinati in ciascuna realtà in base alle specifiche esigenze e caratteristiche. 

Per il welfare, il progetto è sviluppato con il supporto di Teamwork – primario player dalle competenze verticali e diversificate in materia HR nell’Hospitality – mentre la piattaforma proposta agli hotel è UPLIFE di Jakala. 

L’implementazione dei percorsi parte dal coinvolgimento di imprenditori, direttori e responsabili HR, e comprende la condivisione di best practice e schemi di progetto pronti per la personalizzazione con il supporto consulenziale degli esperti. 

Le priorità e le esigenze delle persone rispetto alla propria vita professionale sono profondamente mutate e occorre offrire risposte appropriate. Gli strumenti di welfare disponibili possono essere una utile risorsa, vanno compresi e adattati alle singole realtà per massimizzarne i benefici – Afferma Sara Digiesi, CEO di BWH Hotels Italia & MaltaAbbiamo predisposto un progetto master, pronto per essere personalizzato da ciascuna delle strutture e siamo al fianco degli hotel per l’implementazione dei piani calati sulle diverse realtà”. 

Il progetto è partito da due strutture pilota a Milano, Best Western Hotel Madison e Hotel Astoria, Sure Hotel Collection by Best Western. Camilla Doni, titolare degli alberghi, imprenditrice alberghiera  e Board Member di BWH Hotels Italia & Malta, commenta così: “Crediamo che il nostro mestiere dell’ospitalità ci insegni che dobbiamo accogliere i nostri collaboratori e le loro mutate esigenze di equilibrio tra professione e vita privata. In questo scenario e con le attuali condizioni di mercato, abbiamo implementato un piano welfare con l’obiettivo di aumentare la soddisfazione e la qualità di vita dei nostri dipendenti portando a migliori livelli di retention e maggiore affezione all’azienda.  

BWH Hotels Italia & Malta, a supporto della gestione dell’iniziativa, come partner tecnologico e piattaforma di benefit, ha deciso di avvalersi di UpLife, la piattaforma proprietaria di JAKALA dedicata al Welfare aziendale: si tratta di un ecosistema completo, progettato per trasformare il modo in cui le aziende tutelano il benessere dei propri dipendenti. Uno strumento facile e ricco di servizi e vantaggi, oltre ai tradizionali incentivi retributivi: All’interno della piattaforma sono disponibili, per esempio, rimborsi dedicati alla famiglia, voucher per visite mediche, per il tempo libero e anche per i viaggi.  

“UpLife rappresenta molto più di una semplice piattaforma di gestione del welfare”, afferma Stefania Cedrangolo Responsabile del Welfare. “JAKALA è un partner affidabile che si impegna a fornire soluzioni su misura per le esigenze specifiche di ogni società. Con UpLife, aiutiamo le aziende a consolidare il loro impegno per il benessere dei dipendenti e migliorare la retention dei propri talenti”. 

Oltre al welfare, il Gruppo supporta le strutture nelle politiche HR con sistemi di recruitment e selezione, con oltre 1.600 ore di formazione all’anno, in modalità fisica e digitale, momenti di incontro e confronto tra colleghi, tariffe e promozioni dedicate legate ai viaggi in tutto il mondo, per i collaboratori e per le loro famiglie ed amici, iniziative di sensibilizzazione e sostegno all’inclusione e alla valorizzazione delle identità individuali. 

Milano, 31 gennaio 2024BWH Hotels Italia & Malta, primo gruppo alberghiero italiano e da sempre cooperativa di albergatori, diventa Società Benefit. La nuova denominazione sociale è: “BWH Hotels Italia S.C.p.A. – Società Benefit”. 

Si tratta del risultato di un percorso condiviso con i soci albergatori che arriva dopo 15 anni di impegno consapevole e attento nei confronti dell’ambiente, delle persone e delle comunità in tutte le aree in cui l’azienda opera.  

La scelta di diventare Società Benefit consolida il posizionamento di BWH Hotels Italia & Malta nei confronti di stakeholder, imprenditori alberghieri, partner e clienti ed è la corretta espressione di una leadership responsabile che va ben oltre gli aspetti economici di breve periodo e considera il benessere delle persone e la tutela dell’ambiente nel tempo.     

“Questa trasformazione rende esplicito e inequivocabile il nostro orientamento e la consapevolezza della responsabilità che abbiamo come brand” dichiara Sara Digiesi, Chief Executive Officer. “Essere Società Benefit sottolinea il senso civico che accompagna il nostro agire e raccorda i nostri Soci intorno a un impegno comune che, oltre i confini dell’azienda, genera impatti positivi sulle persone, sull’ambiente e sulle comunità.”        

La tipologia “Società Benefit” è stata introdotta nell’ordinamento italiano con la legge 28 dicembre 2015 n. 208 secondo la quale si tratta di una società che affianca allo scopo di lucro «una o più finalità di beneficio comune». Attualmente in Italia sono circa 2.600 le società benefit. 

In concreto, BWH Hotels Italia & Malta ha modificato il suo statuto sociale, inserendo sei scopi di beneficio comune: 

  1. Promuovere un’ospitalità responsabile, sensibilizzando il Network ai più alti standard ambientali e sociali e fornendo servizi che possano supportare i Soci a migliorare continuamente gli impatti delle proprie strutture. 
  2. Migliorare continuamente la capacità e la qualità ricettiva dei territori nei quali operano i Soci, mettendo a disposizione competenze e servizi competitivi a favore di una diffusione della cultura della gestione efficace ed efficiente delle imprese del settore alberghiero. 
  3. Valorizzare il ruolo sociale del Network, attraverso il supporto alle economie locali, la promozione dei territori nei quali operano i Soci e di un turismo accessibile a tutti. 
  4. Diffondere l’attitudine e cultura della partnership e dell’aggregazione come volano di crescita sostenibile attraverso una gestione che favorisca la partecipazione di tutti gli stakeholders e ne consideri le necessità. 
  5. Tutelare il benessere delle persone di BWH Hotels Italia & Malta, nel rispetto dell’unicità e valorizzando i talenti e le competenze di ciascuno. 
  6. Favorire la crescita delle professionalità dell’hospitality attraverso programmi di formazione rivolti alle risorse operative negli hotel. 

Con il 2024, BHW Hotels Italia & Malta si impegna inoltre a presentare una Relazione d’Impatto, una rendicontazione annuale di sostenibilità sugli obiettivi di beneficio comune e sui risultati raggiunti che, al pari di quelli di business, vengono misurati e incorporati nella missione e nei piani aziendali. 

Attraverso la costituzione di un comitato interno responsabile del perseguimento del beneficio comune e la maggior concentrazione degli organi istituzionali, di tutti i Soci albergatori e dello staff questa nuova impostazione eleva ulteriormente l’attenzione e l’impegno sui temi ESG.  

 

 

BWH Hotels Italia & Malta

BWH Hotels Italia & Malta è un gruppo leader in Italia dal 1982. Oggi conta 170 strutture presenti su tutto il territorio nazionale. Al Gruppo fanno capo i brand: Best Western, WorldHotels, Sure Hotel Collection. Società Benefit da inizio 2024, BWH Hotels Italia & Malta, in Italia, è amministrata da una cooperativa di albergatori e conta su uno staff di 70 persone operative nella sede centrale di Milano e su tutto il territorio italiano.

Capillarità, qualità, innovazione costante e soluzioni personalizzate sono le keyword al servizio degli albergatori del suo network oltre agli accordi di marketing e distribuzione globali che assicurano vantaggi cui, altrimenti, gli hotel indipendenti non avrebbero accesso. I loyalty program sono centrali per lo sviluppo del business. Best Western Rewards® e WorldHotels Rewards sono asset sui quali il Gruppo conta in tutto il mondo, clienti fedeli a quali sono offerti vantaggi, tariffe dedicate e benefit esclusivi.

Dal 2009, BWH Hotels Italia & Malta è tra i primi gruppi alberghieri a porre attenzione al tema della sostenibilità ambientale con Stay for the Planet e StayPlasticLess, programmi sviluppati in collaborazione con il partner scientifico LifeGate. Un impegno che si concretizza in molteplici ambiti anche tramite le azioni dei singoli alberghi con le certificazioni ottenute da Global Sustainable Tourism Council e grazie all’adesione a United Nations Global Compact, iniziativa delle Nazioni Unite per la cittadinanza d’impresa, insieme a oltre 20 mila aziende di 167 paesi nel mondo e ai suoi principi legati a diritti umani, lavoro, ambiente e anti-corruzione. Sara Digiesi, Chief Executive Officer dal 2022, ricopre molteplici incarichi internazionali in ambito ESG: Member of GBTA Sustainability Leadership Council, BWH Hotels representative at Sustainable Hospitality Alliance – SHA, Member of Earth, People and Community Committee at BWH Hotels.

 

Lanciato nel 2011, il progetto, che ha raggiunto lo status di “Standard riconosciuto da GSTC”, l’organizzazione che stabilisce e guida gli standard per lo sviluppo sostenibile nel settore dei viaggi e del turismo a livello globale, offre un rating di sostenibilità che misura le performance ambientali e sociali delle strutture ricettive, aiutando turisti, ospiti e aziende a scegliere hotel sempre più sostenibili. Capofila tra gli aderenti al programma, BWH Hotels Italia e Malta che ha coinvolto le sue numerose strutture sul territorio nazionale.

 

Milano, 5 dicembre 2023 – Assistere i clienti nella scelta di hotel e catene alberghiere responsabili.

Con questo obiettivo nasce nel 2011 Stay for the Planet di LifeGate, programma di valutazione dei criteri di sostenibilità adottati all’interno degli alberghi, che oggi ottiene il riconoscimento GSTCGlobal Sustainable Tourism Council®, organismo internazionale, nato dall’United Nations Environment Programme e dall’United Nation World Tourism Organization, che stabilisce e guida gli standard per promuovere la sostenibilità e la responsabilità sociale nel turismo a livello globale.

“Siamo onorati di ottenere lo status di standard riconosciuto per i criteri del programma Stay for the Planet – il commento di Erika Colciago, responsabile consulenza e sviluppo aziendale in LifeGate – Questo progetto è stato lanciato molti anni fa come parte di una strategia di turismo sostenibile volta a ridurre l’impatto ambientale associato al settore, garantendo la fornitura di servizi di qualità nel massimo rispetto del territorio e della popolazione locali. Stay for the Planet è pensato per supportare la gestione in ottica sostenibile di hotel indipendenti, piccole e medie catene alberghiere, ma anche come strumento di governance per realtà con un numero elevato di strutture”.

BHW Hotels Italia e Malta adotta Stay for the Planet nel 2011 come parte della propria strategia per promuovere la riduzione degli impatti ambientali del network. Il gruppo alberghiero, si è fatto promotore fin dall’inizio del progetto dotando gli alberghi del network di un sistema di monitoraggio e miglioramento delle loro performance ambientali e sociali. Ad oggi, l’adozione da parte delle strutture del network che aderiscono al progetto ne fa il programma di sostenibilità più diffuso in Italia.

Siamo estremamente soddisfatti del percorso che abbiamo compiuto al fianco dei nostri hotel. Stay for The Planet risponde all’esigenza dei nostri stakeholder: i soci imprenditori alberghieri e i nostri clienti, individuali e aziende. Con LifeGate abbiamo offerto ai nostri alberghi una piattaforma che si è evoluta costantemente fino ad integrare aspetti sociali e di governance, oltre che ambientali. Gli alberghi del nostro gruppo continuano ad investire per l’efficientamento con interventi strutturali e selezione di servizi, prodotti e soluzioni a minore impatto in ogni momento del soggiorno in albergo. È un processo di progressi continui che sempre di più coinvolge le aziende della filiera” dichiara Sara Digiesi CEO di BWH Hotels Italia e Malta.

Stay for the Planet è un tool digitale che restituisce un rating di sostenibilità, partendo dall’analisi di sei aspetti fondamentali che il comitato scientifico di LifeGate valuta con un punteggio complessivo da 1 a 5. I sei ambiti riguardano Energia, Acqua, Rifiuti, Approvvigionamenti, Comportamenti e Persone.

Nello specifico vengono considerati: fonti e consumi di energia elettrica e riscaldamento, efficienza energetica della struttura e delle apparecchiature; consumi d’acqua potabile nelle diverse aree della struttura e misure di risparmio idrico; produzione e tipologia di rifiuti, gestione dello smaltimento e azioni di prevenzione; politiche di acquisto e approvvigionamento di materie prime, materiali di servizio e beni durevoli con caratteristiche di sostenibilità; comunicazione e sensibilizzazione dei clienti, sistemi di gestione, relazioni con il territorio e le realtà locali, organizzazione logistica dei fornitori, gestione della mobilità del personale e dei clienti; attività di coinvolgimento e formazione del personale, accessibilità e inclusione della struttura, promozione dell’occupazione locale, rispetto delle pari opportunità, pratiche di lavoro e promozione del benessere dei dipendenti

I consumi di energia, di acqua e la quantità di rifiuti prodotta vengono messi a confronto con dati medi europei. Gli hotel possono quindi valutare il proprio impatto ambientale in termini di carbon footprint, consumo energetico e water footprint, sintetizzati in indicatori ambientali specifici, e confrontarli con quelli di strutture analoghe.

https://www.bestwestern.it/hotels/green/

BWH Hotels rafforza il suo portafoglio alberghiero con una crescita strategica nei mercati chiave di tutto il mondo 

 

Phoenix, Arizona (16 ottobre 2023) – BWH Hotels, una delle società alberghiere leader a livello mondiale, continua ad espandere la sua presenza nel terzo trimestre 2023. Con i suoi 19 marchi dall’ospitalità di lusso alla premium economy, il gruppo aggiunge nuove strutture al suo portafoglio globale nei mercati chiave di Asia, Europa, Nord America e Sud America. I viaggiatori possono beneficiare della crescente presenza dei BWH Hotels in Brasile, Cile, Ecuador, Francia, Indonesia, Filippine, Thailandia, Stati Uniti e Vietnam. 

Siamo lieti di accrescere la scelta di strutture ai viaggiatori che si preparano per i prossimi viaggi autunnali“, ha dichiarato Larry Cuculic, Presidente e CEO di BWH Hotels. “Continuiamo ad espandere la nostra presenza globale, affiliando strutture in posizioni strategiche in tutto il mondo. I nostri nuovi hotel soddisfano ogni tipo di viaggiatore, la gamma di alberghi BWH è illimitata.” 

È entusiasmante assistere alla nostra espansione globale mentre la nostra presenza in mercati e città chiave si consolida “, ha detto Ron Pohl, Presidente, International Operations and WorldHotels, BWH Hotels” Veder crescere il nostro portafoglio WorldHotels è particolarmente entusiasmante – stiamo continuando ad affiliare strutture uniche, come il Daxton Hotel in Michigan e il Villa Fontaine Grand Haneda Airport a Tokyo. È un chiaro segnale della crescita del nostro brand e delle relazioni che stiamo instaurando, mentre continuiamo a ispirare i viaggiatori di tutto il mondo”.  

BWH Hotels ha mantenuto il suo successo nei primi tre trimestri dell’anno e ha in programma di utilizzare questo slancio per continuare la sua crescita prima del 2024. Queste ultime strutture si uniscono a oltre 4.300 hotel in oltre 100 paesi e territori in tutto il mondo. 

Continuiamo a dare priorità alla rapida espansione dei nostri brand core degli hotel Boutique e Soft Collection in tutto il Nord America”, ha dichiarato Brad LeBlanc, Vice President Senior e Chief Development Officer di BWH Hotels.In BWH Hotels seguiamo le tendenze del settore per attuare la nostra strategia di sviluppo”. Stiamo assistendo a una crescita straordinaria nel nostro portafoglio.” 

 

I nuovi hotel del gruppo sono: 

 

Africa 2 

Best Western Premier Dynasty (Addis Ababa, Ethiopia) 

Best Western Dodoma Hotel (Dodoma, Tanzania) 

 

Asia 6 

Alhambra Hotel & Convention, BW Signature Collection (Tasikmalaya, Indonesia) 

Best Western Plus Metro Clark (Angeles City, Phillipines) 

Best Western Premier Marvella Nha Trang (Nha Trang, Vietnam) 

SureStay Plus Hotel by Best Western Cebu City (Cebu City, Philippines) 

The Sanctuary Resort Pattaya, BW Signature Collection (Pattaya, Thailand) 

Villa Fontaine Grand Haneda Airport, WorldHotels Distinctive (Tokyo, Japan) 

 

Europa 16 

Best Western Arcachon le Port (Arcachon, France) 

Best Western Hotel Casa Bianca (Calvi, France) 

Best Western Hotel Leonardo Da Vinci (Erba, Italy) 

Best Western Hotel Martello (Lampedusa, Italy) 

Best Western Hotel Principe di Lampedusa (Palermo, Italy) 

Briardene Hotel, Sure Hotel Collection by Best Western (Blackpool, England) 

Dorian Inn, Sure Hotel Collection by Best Western (Athens, Greece) 

Dryfesdale Hotel, BW Signature Collection (Lockerbie, Scotland) 

Grand Hotel Karel V, WorldHotels Luxury (Utrecht, The Netherlands) 

Hotel Alhambra Palace, WorldHotels Luxury (Granada, Spain) 

Hotel Centrale, BW Signature Collection (Tirano, Italy) 

Pino Nature Hotel, BW Premier Collection (Sarajevo, Bosnia-Herzegovina) 

PLAZA INN Wiener Neustadt, BW Signature Collection (Wiener Neustadt, Austria) 

Sure Hotel by Best Western Lorient Centre (Lorient, France) 

Sure Hotel by Best Western Sarlat-la-Caneda (Sarlat-La-Caneda, France) 

The Milestone Peterborough Hotel, Sure Collection by Best Western (Peterborough, England) 

 

Nord America 18 

Best Western Acadia Hotel (Crowley, Louisiana) 

Best Western Bellemont Shadow Mountain Inn (Bellemont, Arizona) 

Best Western Heartland Inn (Mattoon, Illinois) 

Best Western Lake Oswego/Portland Hotel & Suites (Lake Oswego, Oregon) 

Best Western Laurel (Laurel, Maryland) 

Best Western Lubbock West Inn & Suites (Lubbock, Texas) 

Best Western Plus Bonham (Bonham, Texas) 

Best Western Plus Executive Residency Carlsbad Hotel (Carlsbad, New Mexico) 

Best Western Plus Fort Worth North (Fort Worth, Texas) 

Best Western Plus Winter Haven Inn & Suites (Winter Haven, Florida) 

Best Western San Bernardino Hotel (San Bernardino, California) 

Daxton Hotel, WorldHotels Luxury (Birmingham, Michigan) 

SureStay by Best Western Glendive Yellowstone River (Glendive, Montana) 

SureStay by Best Western Grayson (Grayson, Kentucky) 

SureStay Plus by Best Western Calgary South East (Calgary, Canada) 

SureStay Plus by Best Western Pigeon Forge (Pigeon Forge, Tennessee) 

SureStay Plus by Best Western Reading North (Reading, Pennsylvania)   

SureStay Plus® by Best Western Fremont I-69 (Fremont, Indiana) 

 

Sud America 3 

BA Quito Hotel, BW Signature Collection (Quito, Ecuador) 

Best Western Patagonia (Puerto Natales, Chile) 

Wanderlust Experience Hotel, BW Signature Collection (Campos Do Jordao, Brazil) 

 

*I numeri sono dinamici, possono variare e includono gli hotel attualmente in fase di sviluppo. 

AL VIA UNA NUOVA ERA NELL’AMBITO DELLE PRENOTAZIONI TURISTICHE

Milano, 26 ottobre 2023 BWH Hotels Italia, gruppo alberghiero con 170 hotels in 100 destinazioni in Italia firma una partnership con Takyon, startup italiana fondata da un gruppo di giovani laureati under 30, che sta rivoluzionando il settore travel attraverso l’introduzione per la prima volta sul mercato della Tariffa Rivendibile, che trasforma le prenotazioni dei servizi turistici in beni digitali (NFT).

Un accordo che sigla l’intenzione del gruppo di continuare nel processo di costante innovazione che da sempre caratterizza l’approccio verso la tecnologia al servizio di ospiti e soci albergatori.

Grazie a questa partnership, nasce il “Be-Tak” (Transferable Accommodation Key), un inedito concetto di prenotazione applicato ai voucher prepagati, per una o due notti a data aperta, per soggiornare negli hotel italiani del gruppo. Be-Tak può essere rivenduto dal cliente attraverso la piattaforma Takyon (https://takyon.io/). La prenotazione può essere effettuata contattando il numero verde BWH.

Stefano Lombardi, Director of Dev & Digital Ecosystem, commenta così l’accordo appena siglato: “L’innovazione è nel DNA di BWH Hotels Italia: per questa ragione abbiamo colto l’opportunità che Takyon ci offre nel testare una nuova modalità di prenotazione. Cerchiamo costantemente soluzioni al servizio dei nostri ospiti che sappiano valorizzarne l’esperienza anche in ambito digitale.”

La collaborazione tra BWH Hotels Italia e Takyon favorisce, così, l’affacciarsi sul mercato di un innovativo concetto di prenotazione in grado di offrire maggior flessibilità, risparmio e possibilità di rivendita al cliente. Non a caso il lancio è stato previsto per gli ultimi mesi dell’anno, periodo ricco di ponti e festività. Il Be-Tak è un vero “passe-partout” per tutti gli hotel del gruppo, facilmente declinabile a seconda delle esigenze del viaggiatore; un regalo originale o un utile strumento in caso di viaggi di lavoro organizzati all’ultimo.

Antonio Picozzi, CEO di Takyon, commenta così: “Siamo fieri di questa importante partnership, uno straordinario traguardo raggiunto ad appena un anno dalla nascita di Takyon. Stiamo creando un nuovo standard delle prenotazioni e collaborare con un partner di questo calibro conferma che la nostra soluzione basata su tecnologia Blockchain è pronta per un’adozione sempre più massiva. Stiamo proseguendo a passo spedito nella sfida di cambiare le regole del gioco, creando un nuovo mercato nel quale è possibile rivendere le prenotazioni, oggi quelle alberghiere, domani tutte: treni, aerei, crociere, traghetti e pacchetti turistici. Siamo solo all’inizio e presto annunceremo altre novità”.

 

About BWH Hotels Italia

BWH Hotels è una realtà alberghiera presente in tutto il mondo in oltre 100 paesi con 4300 strutture.

Gruppo leader in Italia, dove approda nel 1982, conta oggi 170 strutture presenti su tutto il territorio nazionale. Al Gruppo fanno capo i brand: Best Western Hotels & Resorts, WorldHotels Collection, SureStay Hotel Group.

BWH Hotels Italia, è costituita in forma di società cooperativa, i cui soci sono albergatori, e conta su uno staff di 80 persone operative nella sede centrale di Milano e su tutto il territorio italiano.

Performance, capillarità, qualità, innovazione e soluzioni personalizzate sono le keyword che BWH Hotels Italia mette al servizio degli albergatori del suo network insieme a opportunità di marketing e distribuzione globali cui, altrimenti, gli hotel indipendenti non avrebbero accesso.

I loyalty program sono centrali per lo sviluppo del business. Best Western Rewards® e WorldHotels Rewards sono asset fondamentali sui quali il Gruppo può contare in tutto il mondo grazie ai 50 milioni di iscritti, clienti fedeli a quali sono offerti vantaggi, tariffe dedicate e benefit esclusivi. Tra i primi, BWH Hotels Italia ha posto attenzione al tema della sostenibilità ambientale settore alberghiero con Stay for the Planet e Stay PlasticLess, programmi sviluppati in collaborazione LifeGate, partner scientifico delle iniziative. Tutti i dettagli sono online:  https://www.bwhhotelgroup.it/social-responsibility/environmental/

I brand BWH Hotels in Italia:

WorldHotels Collection: WorldHotels Elite, WorldHotels Distinctive, WorldHotels Crafted.

Best Western Hotels & Resorts: Best Western®, Best Western Plus®, Best Western Premier®, Aiden ® by Best Western, BW Premier Collection®, BW Signature Collection®.

SureStay Hotel Group: Sure Hotel Collection.

 

 

About Takyon

Takyon è una startup innovativa che unisce fintech e travel e introduce per la prima volta sul mercato la rivendibilità delle prenotazioni dei servizi turistici attraverso la trasformazione degli stessi in beni digitali (NFT). Con un Founding Team tutto under 30, composto da Antonio Picozzi, Niccolò Francesco Marino, Simona Graziani e Vincenzo Bonaccorso, ha come investitore di maggior rilievo Fin+Tech, acceleratore fintech lanciato da Cassa Depositi e Prestiti insieme a Digital Magics, Startupbootcamp, Nexi, Fintech District e Gruppo Credem. Takyon ha creato il primo mercato secondario di servizi turistici, attualmente incentrato sull’accommodation, cui si aggiungeranno anche i pacchetti turistici, i trasporti e le experience. A maggio 2023 Takyon è stata premiata da Fortune Italia come migliore startup per la sezione fintech degli ‘Innovation Awards’ e a settembre 2023 è stata inserita nella classifica delle 50 startup di viaggio più promettenti in Europa, realizzata da EU-Startups.

Sviluppo fuori dai confini italiani per il gruppo con Best Western Premier Hotel Malta 

Inaugurazione nella primavera 2024 

170 camere, ristorante, spazi meeting, spa e rooftop con piscina

 

Milano, 18 settembre 2023BWH Hotels Italia cresce a Malta.

Il Gruppo si espande fuori dal territorio italiano con un hotel di nuova costruzione.

 

Best Western Premier Hotel Malta si trova a Qawra, nella Baia di San Paolo a nord ovest dell’isola di Malta, e sarà aperto nella primavera del 2024.

Il nuovo albergo è di proprietà di Marine Accommodation Ltd., società che gestisce anche l’Acquario di Malta e il Beach Club Cafè del Mar.

La Baia di San Paolo è un’area a forte richiamo turistico situata a 16 km da La Valletta, la capitale della Repubblica di Malta, e a 20 km dall’Aeroporto Internazionale.

“Le linee strategiche dello sviluppo leisure di BWH Hotels Italia sono ormai consolidate e grazie a questo nuovo ingresso varcano i confini nazionali – dichiara la CEO di BWH Hotels Italia, Sara DigiesiMalta è una destinazione con una precisa identità e un significativo potenziale per il nostro brand. L’incontro con gli imprenditori ha dato vita da subito a una partnership di grande valore e sono certa sarà reciprocamente positiva.”

“Abbiamo scelto BWH Hotels Italia dopo una brand selection che è durata molti mesi, per il supporto che ci offre grazie agli headquarter italiani e alle solide relazioni con le country in cui il brand è presente nel mondo – affermano Adrian Buttigieg e Salvu Ellul, proprietari della struttura – Inaugurare il nostro nuovo hotel contestualmente all’affiliazione ad un brand globale rappresenta per noi l’opportunità di avviare l’attività nel miglior modo possibile.”

In base al progetto, l’hotel disporrà di 170 camere, due spazi meeting da 30 a 50 persone, un ristorante con buffet breakfast e Table D’Hote Dinner per accogliere 120 ospiti all’interno che arriveranno a 200 grazie agli spazi esterni, una Spa e lo spazio fitness oltre al parcheggio.

Curato dall’architetto Carlo Scembri e da Bold Design, l’hotel è stato progettato con le più recenti e innovative linee guida della sostenibilità: materiali altamente isolanti, raccolta d’acqua da riutilizzare per l’irrigazione, impianto di desalinizzazione, doppi vetri per la migliore insonorizzazione e illuminazione a LED in tutto l’hotel.

Il Team Sviluppo di BWH Hotels Italia, guidato dal Chief Development Officer Fabrizio Doria, incontra, in Italia e a Malta, le esigenze degli imprenditori alberghieri e immobiliari con un ventaglio di soluzioni di brand e servizi a supporto delle imprese, forte di piattaforme internazionali e di una solida organizzazione locale.